Rimedi contro il vivere male

Di ritorno da un breve, ma intenso viaggio alle Canarie, me la sento di spendere due parole qui, in questo che è il mio archivio personale, aperto al pubblico, di pensieri e riflessioni.
Vorrei spendere due parole, non per il viaggio in sé ( non vi propinerò consigli di viaggi utili, penso di non voler togliere del lavoro a Lonely Planet), non per raccontarvi di quanto emozionante sia viaggiare (perchè penso di averlo già fatto e insomma già lo sapete). Ma per parlavi di quanto sia diversa la mentalità con cui le persone lì affrontano la giornata. Essenzialmente, sono gentili e abbastanza entusiasti, sempre.

-Accosta c’è la polizia che ci fa i fari.
-Avete le luci spente ragazzi.
-Non abbiamo trovato il modo di accenderle è una macchina affittata, abbiamo solo le luci di posizione.
-Si fa così!Ecco! -tac, accese- Buona serata ragazzi!
-Grazie mille! Buon lavoro!

E’ un breve riassunto di come si possa riassumere una mentalità gentile, rispettosa delle regole, ma allo stesso tempo libera, alla vivi e lascia vivere (in pace e serenità) anche gli altri.

Incredibile entrare nei negozi di mal umore e vederlo sgretolarsi davanti al sorriso e alla gentilezza della commessa, intenta a scusarsi perché si è dimenticata di darti un sacchetto in più per il secondo panino. Incredibile, non ci stavo pensando nemmeno io alla necessità del sacchetto in più.

Si è rivelato utile dopo.

Questo post è breve e conciso perché non penso di dover dire altro.

La gentilezza cambia il modo di vedere le cose, di affrontare le giornate, il lavoro e di risolvere i propri problemi.

Essere gentili implica anche impegno, soprattuto sul lavoro, ma al contempo questo può migliorarti la giornata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *